Disastro Acea Ato 5: guasti improvvisi 15 giorni ogni mese!


Da L’Inchiesta Quotidiano del 10 settembre 2021

Numeri impietosi. Sono quelli che emergono consultando i dati sulle interruzioni dell’erogazione idrica nell’Ato 5 di Frosinone. In base agli avvisi diffusi dalla stessa Acea Ato 5, dal 1° gennaio all’6 settembre 2021, sono state ben 156 le interruzioni improvvise dell’erogazione idrica, per guasti a tubature o impianti, in quasi tutti i Comuni gestiti. In media, quindi, ci sono stati più di 19 interruzioni al mese, in alcuni casi si è trattato di più guasti in diverse zone e nello stesso giorno.
Numeri in crescita rispetto al 2020, quando le interruzioni improvvise comunicate con avvisi sono state nello stesso periodo solo (si fa per dire) 111, segno che lo stato di salute delle reti sta peggiorando e di brutto, ma anche indizio di come i nuovi vertici aziendali abbiano lo sguardo rivolto sono agli aspetti economici e finanziari, con mandato esplicito di recuperare il più possibile degli oltre 100 milioni di crediti commerciali vantati verso l’utenza.

Continua a leggere “Disastro Acea Ato 5: guasti improvvisi 15 giorni ogni mese!”

La ‘mandrakata’ di Acea: aumentare la stima dei consumi per incassare di più


Da L’Inchiesta Quotidiano dell’8 settembre 2021 (vai)

L’ultima pensata di Acea Ato 5 per ‘spremere’ al meglio gli utenti ha i tratti della genialità malvagia alla Macchianera di Disney, alla Dottor Octopus della Marvel o, meglio, alla Mignolo e Prof. di Steven Spielberg: “Prof., che facciamo questa sera? Quello che facciamo ogni sera, Mignolo: tentare di conquistare il Mondo!”

L’idea è semplice ma vale qualche milione di euro per le casse del gestore. E’ l’ennesima magia contabile (alla Mandrake, eroe dei fumetti): aumentare i consumi medi di riferimento delle varie tipologie contrattuali in modo da fatturare in acconto somme sempre più elevate.

Continua a leggere “La ‘mandrakata’ di Acea: aumentare la stima dei consumi per incassare di più”

Acea Ato 5 – Interruzioni idriche: record ciociaro. Ogni anno un mese senz’acqua


Da L’Inchiesta Quotidiano del 26 agosto 2021 (vai)

di Cesidio Vano

Ogni anno, un intero mese senz’acqua. La (pessima) gestione del servizio idrico integrato in provincia di Frosinone fa registrare un nuovo record: ogni 11 mesi l’erogazione del servizio si ferma per quasi 30 giorni. E’ come se, per capirci, ogni anno dal 31 gennaio tutte le condotte restassero a secco per tornare a erogare l’acqua solo il successivo primo marzo. Ventotto giorni ogni anno di completa siccità, in ogni comune del territorio, in ogni casa, per ogni rubinetto.

Il dato, che non ha eguali nel Lazio e che difficilmente trova paragoni nel resto della Penisola, è certificato dallo stesso gestore idrico Acea Ato 5 Spa con la relazione sulla qualità tecnica del servizio. Ed Acea, invece di correre ai ripari e individuare azioni risolutive per il Frusinate, nello stesso documento inizia lamentarsi dei problemi che ha… Roma!

Continua a leggere “Acea Ato 5 – Interruzioni idriche: record ciociaro. Ogni anno un mese senz’acqua”

Se la Sto inizia a fare sul serio, ad Acea non resta che rigare dritto (o andare a casa)


Da L’inchiesta Quotidiano del 13 agosto 2021 (vai)

Qualcosa sta cambiando nei rapporti tra Acea Ato 5 e i Comuni e una, volta tanto, il cambiamento sembra essere a tutto vantaggio dei cittadini.
La segreteria tecnico operativa (Sto) ha iniziato ad assumere una serie d’iniziative finalizzate, da una parte, alla verifica del corretto operato del gestore del servizio idrico integrato e, dall’altra, a tutelare il cittadino-utente dall’arbitrio dell’azienda appaltatrice.
Una vera e propria rivoluzione divenuta possibile dopo una riorganizzazione organica e normativa degli enti d’ambito e del loro braccio tecnico, operativo e di controllo qual è la Sto.

Continua a leggere “Se la Sto inizia a fare sul serio, ad Acea non resta che rigare dritto (o andare a casa)”

La conciliazione Acea-Sindaci spiegata facile (Ato 5 Frosinone)


Da L’Inchiesta Quotidiano del 10 agosto 2021

di Cesidio Vano

Nel 2018, l’Autorità d’ambito dell’Ato 5 e il gestore idrico Acea Ato 5 hanno deciso di aprire un tavolo di conciliazione per porre fine ai numerosi contenziosi che sono insorti tra Ente d’Ambito, Comuni e Acea, fin dall’inizio della gestione: per tariffe, canoni concessori, rimborso di mutui, conguagli arretrati, ecc.
Un tentativo reso possibile dal clima di collaborazione e rispetto dei ruoli ricostruito nei due anni precedenti dal nuovo manager, Stefano Magini, inviato da Roma a salvare il salvabile dopo che la precedente gestione Acea, autoritaria e ‘lei non sa chi sono io!’, aveva ottenuto l’unico risultato di far approvare ai sindaci nel 2016 la risoluzione in danno del contratto di gestione.

A maggio 2019, quindi, è stato nominato un collegio di conciliazione per trovare una possibile composizione delle numerose e reciproche rivendicazioni tra Gestore e Ato. A comporre il Collegio sono stati chiamati tre professionisti: due avvocati, uno nominato dall’Ato e un altro da Acea, e un terzo ‘arbitro’ indicato dal prefetto di Frosinone, con il ruolo di presidente del collegio.

Continua a leggere “La conciliazione Acea-Sindaci spiegata facile (Ato 5 Frosinone)”

Acea Ato 5, sportello smantellato ma lo paghiamo in bolletta


Da L’Inchiesta Quotidiano del 9 agosto 2021 (vai)

Il nuovo sportello commerciale di Frosinone è stato smantellato ma i cittadini ne pagano ancora i costi in bolletta.
Chiuso senza nessuna spiegazione. Il nuovo sportello al pubblico di Acea Ato 5, che era stato realizzato in via Aldo Moro 415 a Frosinone, è stato smantellato già lo scorso mese di aprile.
L’azienda idrica pare sia tornata sui suoi passi “riaprendo” il vecchio sportello che era (e nuovamente è) situato nei locali sottostante la sede amministrativa di viale Roma.
Locali un po’ angusti e poco idonei ad ospitare dipendenti e pubblico. Proprio questo aveva convinto l’azienda a realizzare un nuovo e meglio attrezzato spazio per ricevere gli utenti, come era stato spiegato proprio in occasione dell’inaugurazione del nuovo spazio.

Continua a leggere “Acea Ato 5, sportello smantellato ma lo paghiamo in bolletta”

Da Firenze a Napoli: tutti i guai di Acea. La caduta dell’impero romano dell’acqua


Da L’Inchiesta Quotidiano del 30 Luglio 2021 (vai)

di Cesidio Vano

Toscana, Umbria, Lazio, Molise e Campania. A guardare la mappa, Acea è sicuramente il più grande gestore del servizio idrico integrato del Centro Italia. Una posizione dominante nel settore, che sembrava consolidata e in costante ascesa fino a qualche tempo fa. E che, invece, da qualche mese a questa parte, inizia a scricchiolare con rumori sordi e cupi che non lasciano presagire nulla di buono.

Se Acea è da poco sbarcata in Umbria e in Molise e, possiamo dire, sia quindi ancora in una fase di rodaggio con i soli comitati per l’acqua pubblica in agitazione, in Toscana, invece, i sindaci sono in rivolta, determinati a cacciare la Multiutility romana dalle due importanti società (Pubbliacque Spa e Acque Spa) che gestiscono il servizio idrico integrato nei territori di Firenze, Prato, Pistoia, Pisa, Empoli e vari Comuni nelle province di Lucca, Pistoia e Firenze. Una vera disfatta per l’Area idrico del gruppo romano.

Continua a leggere “Da Firenze a Napoli: tutti i guai di Acea. La caduta dell’impero romano dell’acqua”

Quei mutui ‘fantasma’ per il servizio idrico, che rischiano di mandare in dissesto diversi Comuni


Da L’Inchiesta Quotidiano del 21 luglio 2021

Ci sono tra i 10 e i 20 milioni di euro che diversi Comuni della provincia di Frosinone attendono di ricevere da Acea Ato 5 a copertura dei mutui contratti nel periodo 2001-2003 per la realizzazione di opere acquedottistiche o fognarie poi passate nella gestione unica dell’Ato 5. Si tratta di somme aggiuntive rispetto ai 30 milioni di euro – di cui ci siamo occupati da queste colonne nelle scorse edizioni (leggi qui) – che sempre Acea Ato 5 deve (dal 2011!) ai Comuni in cui gestisce il servizio idrico integrato, ai consorzi di bonifica e alla stessa Autorità d’ambito a titolo di canone concessorio.

Continua a leggere “Quei mutui ‘fantasma’ per il servizio idrico, che rischiano di mandare in dissesto diversi Comuni”

Acea Ato 5 si fa beffa degli utenti: “Vuoi il rimborso? Mandami l’autolettura!”


Da L’Inchiesta Quotidiano del 12 luglio 2021 (vai)

Acea come Gollum: “Il mio tessoroooo!”. Il gestore idrico della provincia di Frosinone si tiene stretti i soldi incassati in più nel 2020 e nei primi mesi del 2021, applicando tariffe più alte rispetto a quelle poi adottate dai sindaci, che hanno dimezzato gli aumenti. Si tratta di circa 3,5 milioni di euro che dovrebbero tornare nelle tasche dei cittadini, ma Acea Ato 5 finora ha cincischiato, cercando di prendere tempo e studiano soluzioni “alternative” che le consentano di tenersi il “tessoroooo!”.

Continua a leggere “Acea Ato 5 si fa beffa degli utenti: “Vuoi il rimborso? Mandami l’autolettura!””

Acea Ato 5, il gestore idrico deve restituire 2,7 milioni agli utenti per la mancata depurazione


Da L’Inchiesta Quotidiano del 29 giugno 2021 (vai)

Rimborsi per la depurazione, Acea Ato 5 si tiene in tasca 2,7 milioni di euro che gli utenti non hanno richiesto indietro. Ma una decisione della Cassazione rischia di rovinare la festa (e i conti) alla società che gestisce il servizio idrico in provincia di Frosinone. La Procura indaga per peculato.

Secondo le indicazioni che nel 2014 ha dato il Commissario ad acta nominato dal Tar del Lazio, lo scorso 31 dicembre 2020 sarebbero scaduti i termini (5 anni) per reclamare il rimborso delle somme pagate per il servizio di depurazione da parte degli utenti che tale servizio non l’hanno mai ricevuto, poiché non allacciati alla fognatura o allacciati a fognatura che recapitava in un depuratore non funzionante.

Continua a leggere “Acea Ato 5, il gestore idrico deve restituire 2,7 milioni agli utenti per la mancata depurazione”