Gallinaro. Tre valigie di documenti sui miracoli del Bambinello ignorate dalla Chiesa


Da La Provincia Quotidiano dell’11 giugno 2016

di Cesidio Vano
«Giuseppina Norcia aveva preparato tre valigette piene di testimonianze attestanti le grazie e i miracoli avvenuti a Gallinaro. Ma sia Don Alberto Mariani, l’osservatore diocesano che prima era devoto a Giuseppina e che poi l’ha tradita per promuovere gli interessi della sua Oasi, sia il vescovo, sia il vicario generale diocesano si sono sempre rifiutati di ritirare la documentazione, pronta per essere consegnata». E’ quanto sostegnono in una nota dal movimento religioso che fa capo a Samuele Morcia apparsa ieri sul sito nuovagerusalemme.it.
Sulla vicenda della documentazione relativa ai miracoli, si aggiunge: «E a nulla sono valsi i tentativi fatti anche dopo il 2008 dai familiari di Giuseppina Norcia di consegnare e far esaminare dalla Curia di Sora la documentazione, con i relativi certificati medici, delle grazie ricevute dai fedeli. Sono i vescovi e i ministri diocesani che si sono sempre rifiutati di confrontarsi con i parenti di Giuseppina, non il contrario. La Verità è sempre Una e Assoluta e non può essere relativa, come invece affermano Bergoglio e i suoi ministri».
Quindi una replica a recenti affermazioni relative alla veggente Giuseppina Norcia: «Come è stata trattata Giuseppina Norcia dal vescovo e dai ministri diocesani? Tutti coloro che hanno seguito negli anni le vicende del Mistero di Gesù Bambino della Nuova Gerusalemme ben conoscono il trattamento riservato a Giuseppina Norcia dalla Diocesi di Sora. Dall’avvento del vescovo Luca Brandolini in poi Giuseppina Norcia non è mai stata difesa pubblicamente da alcun ministro della diocesi sorana ma al contrario è stata attaccata pubblicamente con lettere e notificazioni, rese pubbliche, a firma del vescovo e dei suoi vicari. I documenti attestano come sono andate in realtà le cose. E i fatti sono chiari. E nessuno si può arrogare il diritto, né ora né mai, di stravolgere i fatti e le cose per i propri interessi e calcoli umani. Delle due l’una. Chi afferma che prima con Giuseppina “la situazione era tollerabile” o è ignorante dei fatti o li strumentalizza per propria convenienza, manifestando così malafede e ipocrisia. La realtà è che Giuseppina sorride ed è orgogliosa dei Suoi figli spirituali, che con Amore ha cresciuto e preparato per l’avvento di questa Chiesa, che in Giuseppina si riconosce; con Giuseppina avanza, per portare a compimento ciò che Ella ha iniziato».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...