Frosinone/ Acqua, la politica si sparte i posti nella consulta d’ambito


Da La Provincia Quotidiano del 15 dicembre 2015

di Cesidio Vano
La riunione si è tenuta alla chetichella. Un po’ per evitare l’arrivo dei comitati per l’acqua pubblica e dei cittadini pronti a protestare per i disservizi di Acea e il caro bolletta; un po’ per avere la giusta ‘privacy’ con cui provare a disinnescare la riunione convocata per oggi a Ceccano dal Sindaco Roberto Caligiore che a tutti i suoi colleghi primi cittadini ciociari chiede di fare forza comune per risolvere il contratto con il gestore idrico Acea Ato5.

Sta di fatto che ieri pomeriggio si è tenuta l’assemblea dei sindaci dell’Ato con all’ordine del giorno il rinnovo della Consulta d’ambito.
La nomina è avvenuta nel più classico metodo di spartizione regolato dal manuale Ceccelli.
Sette i componenti da eleggere, che sono stati ripartiti tra sindaci del Pd, di Forza Italia e del Nuovo centrodestra.
Quattro i posti al Partito democratico (Aquino, Ceprano, Veroli e Morolo) tre a Forza Italia (Frosinone membro di diritto, Picinisco e Sgurgola, quest’ultimo eletto in rappresentanza dei comuni con meno di 3.000 abitanti); uno all’Ncd (Sora). Dalla Consulta è rimasto fuori il sindaco di Torrice, Alessia Savo, autocandidatasi e votata dai colleghi più intransigenti con Acea che chiedono da tempo la cacciata del gestore privato. E’ risultata, comunque, la prima dei non eletti.
Va anche detto che il Pd ha puntato molto sulla candidatura del sindaco di Morolo (poi eletto) proprio per spaccare il fronte pro Savo. Non è passato invece il tentativo portato avanti dal presidente Antonio Pompeo di sostenere al candidatura nella Consulta del sindaco di Isola del Liri Vincenzo Quadrini, rimasto non eletto.
La spartizione dei posti è stata soppesata in due separate riunioni tra i sindaci (o loro delegati) dello schieramento di centrodestra e centrosinistra.
Tra i paletti fissati, quello di mettere fuori dalla Consulta i comuni che a primavera andranno al voto. Cassino (presente nella vecchia Consulta) è rimasto così in panchina, ma non Sora, unico Comune in cui il sindaco (ora sostenuto anche dal Pd) è in quota Ncd, anche se non si sa ancora per quanto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...