Ance Frosinone, progetti ed idee per ripartire


Da La Provincia Quotidiano del 12 febbraio 2011

Un incontro con i giornalisti per presentarsi e per presentare l’Ance Frosinone, la sezione locale dell’associazione nazionale costruttori edili che è parte di Unindustria, e le iniziative che ha intrapreso e vuole sviluppare.
E’ quello che si è svolto ieri mattina presso la sede dell’Unione industriale di Frosinone. A fare da padrone di casa il presidente di Ance Frosinone, Curzio Stirpe, con lui il presidente della Cassa Edile di Frosinone, Arnaldo Zeppieri, oltre a vari imprenditori anche impegnati alla guida delle strutture di Unindustria e Ance come Claudio Parravano, Cesare Patrizi, Domenico Paglia, Tonino Capogna, Alfredo La Posta, Massimo Fabrizi, Katia Paglia, Angelo Libero Massaro, Pietro Paolo Visca.
Stirpe ha ripercorso la storia della nascita dell’Ance, della sezione ciociara e della “conquista” dell’autonomia nel 1992 come sigla di rappresentanza dei costruttori edili.
Il presidente Stirpe ha anche ricordato il contributo che l’associazione dà attraverso gli enti paritetici (composti cioè da costruttori e sindacati) all’assistenza ai lavoratori ed alle aziende, a partire proprio dalla Cassa edile passando per l’Esef (la scuola di formazione per gli operai e varie tipologie di operatori edili) ed il comitato paritetico territoriale (Cpt) che si occupa di prevenzione degli infortuni, igiene e sicurezza sul lavoro affiancando e collaborando con le varie istituzioni preposte a partire dalla prefettura, agli ispettorati, ai vari enti di previdenza.
Negli ultimi anni, inoltre, Ance Frosinone ha dato il via, come ha spiegato Curzio Stirpe, anche a diversi progetti ed attività per lo sviluppo del settore come il master in management delle imprese di costruzioni realizzato in collaborazione con l’università di Cassino; lo studio sull’Area Vasta Urbana (sviluppato nell’ambito del Master) che propone una riflessione sulle opportunità di costruire e gestire nuovi programmi territoriali di integrazione urbana tra i comuni dell’hinterland di Frosinone su cui gli stessi comuni gravano per servizi, lavoro, ecc.; il progetto “Obiettivo cantiere sicuro” che ha visto la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con Prefettura, Asl, Inps, Inail, ecc. per favorire e garantire il rispetto della normativa sulla sicurezza; iniziative di sviluppo attività tramite il Co.pro.gest: un consorzio promosso da Ance e costituito dalle principali imprese di Frosinone con finalità di facilitare e promuovere interventi di cosiddetta finanza di progetto, la creazione di marchi di qualità, l’acquisizione di ordinativi, la gestione di servizi contabili, legali, commerciali, ecc.
Ricco anche il programma delle attività per il 2011 presentato da Stirpe che, a tal proposito, ha ricordato la collaborazione avviata tra la società Ispredil ed il comune di Frosinone che ha portato allo sviluppo di progetti di intervento per housing sociale con l’obiettivo di favorire l’attivazione di iniziative utili a soddisfare il bisogno di abitazioni e riqualificare importati aree urbane. Il presidente ha ricordato anche la collaborazione, sempre avviata con il comune del capoluogo, che ha condotto alla predisposizione di progetti per interventi di riqualificazione degli edifici scolastici e l’adeguamento strutturale delle scuole. Sono in corso, inoltre, contati con l’università Tor Vergata di Roma per la realizzazione di un Master in gestione immobiliare così come in calendario ci sono anche incontri ed eventi con il coinvolgimento delle istituzioni e visite di aggiornamento professionale in Italia ed all’estero. Un ruolo importate è poi riservato e giocato dal Gruppo giovani imprenditori edili che in particolare sta lavorando ad un piano colore per incentivare sul territorio il recupero delle facciate degli edifici storici dei centri urbani.

La proposta: «Fare sistema e confrontarsi con la politica»

 

«Il 2010 è stato un anno difficile, ora però siamo preoccupati per come andranno le cose nel 2011». Lo ha detto il presidente di Cassa edile Frosinone, Arnaldo Zeppieri, che ha anche sottolineato come, rispetto al 2008 il numero di aziende iscritte alla cassa si sia sostanzialmente mantenuto costante, mentre una flessione c’è stata da parte dei lavoratori iscritti scesi a 11.000 circa da 13.000 iniziali. Bisogna però capire cosa fare per evitare che le cose precipitino definitivamente. «I bandi delle opere pubbliche diminuiscono sempre più, le ore di cassa integrazione aumentano, le amministrazioni pubbliche non pagano i lavori. Alla luce di tutto ciò – ha detto Zeppieri – dobbiamo metterci tutti, imprese, costruttori, aziende, politici e amministratori attorno ad un tavolo per confrontarci e capire come operare per rilanciare il settore edile che è il motore capace di ridare fiato all’economia. Occorre tornare a fare sistema, mettersi assieme per non perdere aziende e posti di lavoro».
Il presidente di Ance, Curzio Stirpe, ha sostanzialmente condiviso questa necessità di fare “gruppo” con obiettivi comuni con le pubbliche amministrazioni ed ha ricordato l’idea ed il progetto a cui Ance ha già lavorato nell’individuazione di un’Area Vasta attorno a Frosinone su cui scommettere ed investire nella consapevolezza che lo sviluppo di una città sovracomunale che urbanisticamente prima e amministrativamente poi possa diventare un polo di attrazione e convenienza sulla direttrice Roma-Napoli. Un modo per superare anche le litigiose ed improduttive posizioni di tanti comuni vicinissimi territorialmente ma lontani progettualmente che per necessità, però, debbono gravitare sul capoluogo. Si è parlato anche e fatto più volte riferimento al progetto dell’aeroporto di Frosinone che sta particolarmente a cuore al presidente Stirpe e vede l’occhio favorevole degli imprenditori ed industriali ciociari quale opportunità per creare un indotto produttivo-lavorativo capace di rilanciare le sorti di un territorio da troppo tempo sonnolente e in manifesto declino, crisi o non crisi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...