Frosinone – Autovelox e T-red il Comune spenderà 82 mila euro all’anno in noleggi


Da La Provincia Quotidiano del 5 febbraio 2011

Ottantaduemila euro l’anno più Iva. Tanto costerà al Comune di Frosinone installare un autovelox e due T-red sulle strade della città. Il tutto per garantire più sicurezza stradale. Il tutto però appare un ottimo investimento per il Comune (l’iniziativa è fortemente sponsorizzata dall’assessore alla Viabilità Maurizio Ciotoli) perché le previsioni lasciano capire che non solo il noleggio delle apparecchiature si autofinanzierà, ma nelle casse comunali entreranno ben altri soldini. E indovinate un po’ chi sarà a pagare?
Le multe scatteranno per chi procederà oltre i 50 Km orari e per chi passerà con il rosso: meccanismi già noti agli automobilisti come note sono le polemiche che spesso – ma non forse non sarà il caso di Frosinone – sono seguite in altre città all’istallazione di simili apparati.
Sull’argomento è intervenuto ieri il consigliere comunale di minoranza del Pdl, Danilo Magliocchetti che ha detto: «L’iniziativa del Comune di Frosinone, di riempire la città di autovelox e photored, ufficialmente per contrastare il fenomeno degli incidenti stradali, ha un costo ben preciso e individuato con delibera di giunta 7/2011 del 7 gennaio 2011. Nel documento, infatti, vengono stabiliti i canoni di noleggio da corrispondere alla ditta incaricata di fornire tutta l’attrezzatura, sia per le apparecchiature per la rivelazione delle infrazioni ai limiti di velocità, che per quelle relative al passaggio al semaforo con luce rossa. Per il primo, apparecchiatura autovelox fissa che verrà posizionata sulla casilina, il canone mensile è di 3.100 euro + Iva, mentre per i due impianti photored attualmente previsti, il canone mensile cadauno è di 1.900 euro + Iva. Fatti tutti i conti, stiamo parlando di ben 82.800 euro annui più Iva, che l’Amministrazione dovrà tirare fuori per tutta questa operazione. Si tratta quindi di un investimento, allo stato senza dubbio oneroso, che non potrà non avere un adeguato ritorno in termini economici, al Comune lo sanno bene, frutto delle multe che inevitabilmente verranno elevate nei confronti dei cittadini di Frosinone. Per questo, dietro l’ufficiale bontà dell’iniziativa, è lecito pensare che si tratti in realtà di una operazione, senza dubbio legittima, ma finalizzata a ridare ossigeno alle disastrate casse comunali. La verità è che l’incapacità dell’Amministrazione Marini di incassare gli oneri di urbanizzazione, trasformerà il virtuoso progetto sicurezza sulle strade, in una ulteriore tassa per la gente di Frosinone. Il tempo come la solito sarà galantuomo».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...