Omicidio stradale, idati Das: la Ciociaria isola felice nel Lazio


Da La Provincia Quotidiano del 14 novembre 2016

di Cesidio Vano
Una denuncia quasi ogni 100mila abitanti. Gli automobilisti della Ciociaria sono i più virtuosi del Lazio. Lo rivela un’analisi condotta da Das ( Difesa Automobilistica Sinistri) del gruppo Generali Italia. Secondo i dati pubblicati e relativi al 2015, infatti, nel Lazio il record in termini di denunce per sinistri mortali colposi va alla provincia di Viterbo con una ogni 26.830 abitanti. Seguoni nella classifica le province di Rieti (1 denuncia ogni 39.745 abitanti), di Roma (1 ogni 51.083) e Latina (1 ogni 57.247) quindi la provincia di Frosinone  con una denuncia per omicidio colposo ogni 99.394 abitanti.

Il Lazio, a livello nazionale, si classifica al 7°posto tra le regioni con la più alta densità di incriminazioni.

«Con l’approvazione da parte del Senato del disegno di legge sull’omicidio stradale – afferma Roberto Grasso, amministratore e direttore generale di DAS – sta crescendo l’esigenza di tutelare la propria mobilità con una copertura di tutela legale, in primis per garantirsi un’ampia protezione in ambito penale. I nostri clienti, attraverso il servizio di consulenza telefonica, hanno già iniziato a farci sempre più domande sulle casistiche introdotte dalla nuova legge e sulle possibilità che hanno di tutelarsi con la nostra polizza “Difesa in movimento”. In molti – conclude Grasso – si stanno rendendo conto che una minima spesa certa (a partire da 35 euro l’anno) non solo li può mettere al riparo da costi legali molto elevati, ma anche garantire loro una difesa legale esperta e qualificata».

In Italia sono state quasi 1100 (1087 a fine 2014) le incriminazioni per omicidio colposo da incidente stradale.

Guardando il fenomeno a livello nazionale sono le regioni Calabria, Sicilia e Puglia fa far registrare il numero più elevato di denunce per omicidio colposo da incidente stradale senza colpevole: rispettivamente 38,5 per cento, 32,7 per cento e 27,8 per cento dei casi. Quarta è la Lombardia con quasi il 23 percento di incidenti stradali colposi nei quali non è stato possibile individuare il colpevole entro l’anno in cui è avvenuto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...