Frosinone. Il gas? Finirà come l’acqua (se non peggio)


Da La Provincia Quotidiano dell’11 aprile 2016

di Cesidio Vano
Come quello idrico, il servizio di distribuzione del gas naturale deve avvenire all’interno di ambiti territoriali minimi (in sigla Atem) che garantiscano un servizio efficiente, efficace ed economicamente sostenibile. Lo prevede la normativa italiana che ha recepito le direttive europee e che è in via di attuazione dal 2011, quando il ministero dello sviluppo economico ha definito gli ambiti per ogni provincia.

In Ciociaria, gli Atem sono due: uno ad ovest che comprende 30 Comuni ed uno ad est che ne comprende 59, mentre il Comune di Trevi nel Lazio è associato all’Atem di Roma 5 e il Comune di Sant’Ambrogio sul Garigliano a quello di Caserta 2.

I Comuni dell’Atem Fr1-Ovest hanno già dato vita, nel 2014, alla convenzione con cui è stata regolamentata la procedura per giungere alla gara di appalto del servizio di erogazione del gas per tutti i 30 comuni interessati. Il Comune di Frosinone, guidato dal sindaco Nicola Ottaviani, è stato indicato quale capofila e stazione appaltante e sarà successivamente l’ente delegato dai comuni a monitorare e vigilare sulla gestione del servizio.

I 59 Comuni dell’Atem Fr2-Est sono invece ancora alle prese con la stesura della convenzione. Finora hanno trovato l’accordo sulla necessità di affidare alla Provincia di Frosinone, guidata dal presidente Antonio Pompeo e come accaduto con l’Acqua, il ruolo di stazione appaltante. La bozza di convenzione è ancora al vaglio dei comuni, alcuni (circa una ventina l’hanno promossa) altri (Ceccano, Castelliri, Roccasecca e Settefrati) hanno formulato delle osservazioni che ora dovranno essere riviste dall’assemblea di tutti i sindaci per giungere ad una stesura definitiva tel testo che, a quel punto, dovrà essere approvato da ogni singolo consiglio comunale per rendere operativo l’Atem.

Il ruolo delle stazioni appaltanti (il Comune capoluogo per la zona Ovest e la Provincia per la zona Est) è quello di raccogliere tutti i dati delle reti comunali, predisporre le linee guida del servizio, i potenziamenti necessari, gli interventi di estensione, stabilire il rimborso dovuto dal futuro appaltatore ai singoli enti per le reti, bandire e svolgere la gara per l’affidamento del servizio di distribuzione. Il tutto sta avvenendo, ad ogni modo, senza il minimo coinvolgimento dei cittadini, delle associazioni e dei comitati.

Gli Ambiti territoriali minimi di gestione del servizio prevedono quali organismi l’assemblea dei sindaci e un Comitato di monitoraggio formato da tecnici che affianca e collabora con l’ente capofila.

Come per l’acqua, la competenza sulle tariffe e i relativi meccanismi di computo spetta all’Autorità nazionale per l’energia elettrica, il gas e il servizio idrico (Aeegsi).

La normativa nazionale, inoltre, prevede anche un sistema di rilascio delle gestioni ancora in corso al momento del subentro del nuovo appaltatore unico dell’Atem.

Nell’Atem guidato da Frosinone, quasi tutti i Comuni hanno approvato in Consiglio il testo della convenzione e si lavora alle linee guida ed al bando di gara.

«Proprio per evitare che con il gas si possa replicare una situazione simile a quella del servizio idrico – ci ha spiegato ieri il sindaco del capoluogo Nicola Ottaviani – nel bando di gara e poi nel contratto siamo intenzionati ad inserire una clausola di surroga». Una soluzione che il Comune di Frosinone ha già inserito, ad esempio, nel bando per l’affidamento a privati della gestione della pubblica illuminazione. «Funziona così – spiega Ottaviani –: se il concessionario non effettua  tempestivamente, nell’arco delle 24 ore, l’intervento segnalato, il Comune può fare il lavoro in surroga e poi addebitare i costi al primo. In questo modo non si sgarra più». Un processo reso più facile dalla possibilità del telecontrollo su tutta la rete del gas che in tempo reale consente di conoscere e parere se e dove ci sono malfunzionamenti o perdite.

FROSINONE 1 – OVEST
Acuto; Alatri; Amaseno; Anagni; Boville Ernica; Castro dei Volsci; Collepardo;  Ferentino; Filettino; Fiuggi; Frosinone;  Fumone; Giuliano di Roma; Guarcino; Monte San Giovanni Campano; Morolo; Paliano;  Patrica; Piglio; Serrone; Sgurgola; Strangolagalli; Supino; Torre Cajetani; Torrice; Trivigliano;  Vallecorsa; Veroli; Vico nel Lazio; Villa Santo Stefano

FROSINONE 2 – EST
Acquafondata; Alvito; Aquino; Arce; Arnara; Arpino; Atina; Ausonia; Belmonte Castello; Broccostella; Campoli Appennino; Casalattico; Casalvieri; Cassino; Castelliri; Castelnuovo Parano; Castrocielo; Ceccano; Ceprano; Cervaro; Colfelice; Colle San Magno; Coreno Ausonio; Esperia; Falvaterra; Fontana Liri; Fontechiari; Gallinaro; Isola del Liri; Pastena; Pescosolido; Picinisco; Pico; Piedimonte San Germano; Pignataro Interamna; Pofi; Pontecorvo; Posta Fibreno; Ripi; Rocca d’Arce; Roccasecca; San Biagio Saracinisco; San Donato Val di Comino; San Giorgio a Liri; San Giovanni Incarico; San Vittore del Lazio; Sant’Andrea del Garigliano; Sant’Apollinare; Sant’Elia Fiumerapido; Santopadre; Settefrati; Sora; Terelle; Vallemaio; Vallerotonda; Vicalvi; Villa Latina; Villa Santa Lucia; Viticuso

ROMA 5
Trevi nel Lazio

CASERTA 2
Sant’Ambrogio sul Garigliano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...