Gesù Bambino di Gallinaro. Pro e contro Samuele, è guerra tra i fedeli


FR2411-007Da La Provincia Quotidiano del 24 novembre 2014

di Cesidio Vano
“Gallinaro, affari e milioni nella terra del santone”.
Un titolo a tutta pagina. E’ quello che troneggiava nell’edizione di ieri de Il Mattino di Napoli che, in Valle di Comino, ha spedito un proprio inviato per tentare di contattare Samuele Morcia, il (nuovo) veggente di Gallinaro, che – parrebbe – abbia ‘ereditato’ i poteri divinatori che furono di Giuseppia Norcia, sua suocera.
Nel suo resoconto, il collega Francesco Romanetti riferisce ai lettori del Mattino di un paese con l’aria buona e del buon vino rosso. E poi dell’Arca, ovvero dell’immensa struttura di accoglienza che la Onlus Casa Serena del Bambin Gesù sta realizzando a fianco del sito dove sorge la Cappella commemorativa della prima apparizione a Giuseppina del Bambinello. Ricorda le donazioni raccolte con il 5 per mille e quelle volontarie versate sui conti correnti intestati alla onlus per la costruzione della Casa serena, che tra l’altro è quasi completata e dovrebbe aprire i battenti se non a fine anno già nei primi mesi del prossimo.
Come per i mattoni della strada per la Pace di Assisi, anche per l’Arca è possibile “comprare” una delle ‘pietre’ su cui viene edificata, costa appena 300 euro.
Il cronista ricorda poi la figura di Patrick Manfredi, arrivato dall’America, che è diventato il braccio destro di Samuele e racconta dei contributi dati dalla regione Lazio e delle opere pubbliche già realizzate, come i parcheggi, per ospitare le migliaia e migliaia di fedeli che invadevano (e con l’apertura della Casa, si spera torneranno ad invadere) Gallinaro.
L’inviato intervista alcuni gallinaresi: si scontrano a distanza Luigi Vacana, consigliere comunale, che di Samuele dice molto bene ed altrettanto bene dice del sostegno che il paese traeva dalla presenza dei pellegrini ed il collega Giovanni Bevilacqua, in opposizione, molto critico con le opere pubbliche, i soldi spesi e gli investimenti previsti attorno alle visioni di Giuseppina. Rivela, anzi, che il Comune ha investito quasi 300.000 euro per acquistare 16 box in legno da affittare ai venditori di gadget religiosi, segno che l’apertura della Casa Serena è vicina. L’apocalisse un po’ meno.
Parla anche il dottor Pietro Salvucci, medico e molto scettico, che non nasconde i benefici che il fenomeno porta a molti in paese con il commercio delle statuette.
Di Samuele dice che è un uomo furbo.
Chiude il pezzo l’intervista alla ex perpetua di don Loreto Savelli, parroco del paese deceduto anni fa.
Lui, dice la collaboratrice di chiesa come preferisce essere chiamata, di queste cose aveva paura. Per i seguaci di Samuele usa complimenti, anzi.

NOTA DELL’AVVOCATO ATTILIO TURCHETTA
«Io personalmente conosco e frequento il luogo da quasi trent’anni e ho avuto occasione di occuparmi, anche in ragione del mio lavoro, delle vicende riguardanti la costruzione in corso, che dispone di tutte le autorizzazioni amministrative di legge, nonché in quanto, qualche giorno fa, ho ricevuto incarico di tutelare penalmente la viva memoria della Sig.ra Giuseppina Norcia dalle frasi pronunciate dal giornalista Rai Franco Di Mare».
A parlare è l’avvocato Attilio Turchetta che interviene con una lunga nota sulle polemiche che in questi giorni stanno investendo i gruppi di preghiera ispirati alle asserite apparizioni di Gallinaro e l’attività del ‘profeta’ Samuele.
Con il suo Turchetta vuol “contribuire a far togliere alcuni punti interrogativi da qualche frase pubblicata e far acclarare la Verità”. Con tanto di “V” maiuscola.
«In primo luogo, mi preme precisare che per la realizzazione della Casa Serena del Bambino Gesù, destinata all’accoglienza dei fedeli che si recheranno sul luogo non appena sarà riaperto al pubblico, la Onlus ha ottenuto contributi totalmente registrati e tracciabili, elargiti in piena libertà, senza alcun raggiro e tutti nella piena legalità (…).
Le operazione contabili sono sottoposte al vaglio di un collegio di revisori contabili, i quali sono deputati a certificare il bilancio e la corretta procedura delle operazioni poste in essere. Quindi nessuno, fino a prova contraria, può arrogarsi il diritto di parlare o di insinuare dell’esistenza di fantasiose truffe o di raggiri perpetrati nei confronti di alcuno (…).
In secondo luogo, vorrei provare a ristabilire un po’ di verità attorno alla figura del Dott. Samuele Morcia che conosco personalmente (…). Samuele non ha mai detto di essere la reincarnazione di Gesù ma ha solo e sempre invitato i pellegrini a mettere in pratica i sani principi della dottrina cristiana cattolica, con particolare riferimento al cammino di fede per molti iniziato proprio alla Culla di Gesù Bambino quando era in vita Giuseppina Norcia. Similmente egli non ha mai rivolto accuse al clero e non ha mai usato parole offensive nei confronti di alcuno, così come non ha mai obbligato le persone a frequentare o a disertare specifici luoghi di culto e/o le relative funzioni (…). Inoltre vorrei smentire l’affermazione secondo la quale Samuele Morcia è una persona “misteriosa ed enigmatica”. Egli partecipa a incontri pubblici di preghiera dove colloquia con tutti e, a sua insaputa, viene anche registrato e fotografato, per cui è sbagliato definirlo “sfuggente” essendo facilmente avvicinabile».
Più avanti il legale scrive: «Per ciò che concerne, poi, le affermazioni riportate dalla stampa circa una “indagine” del Vaticano che “vigila” su Gallinaro (leggi qui), c’è da dire che il dibattito critico è veramente ampio essendovi continue pubblicazioni su vari siti internet, alcuni favorevoli alla Culla del Bambino Gesù (cito tra tutti il sito http://www.difendiamolaverita.it) e altri contrari. Il diritto di cronaca e di critica non deve tuttavia mai valicare la correttezza».
Senza voler fare polemica, l’avvocato fa «un’ultima annotazione sul sostentamento di Samuele Morcia che, contrariamente a quanto scritto o lasciato supporre, vive del suo lavoro di stimato libero professionista e consulente com’è facilmente conoscibile da chiunque».

Annunci

Un pensiero riguardo “Gesù Bambino di Gallinaro. Pro e contro Samuele, è guerra tra i fedeli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...