Attualità: prima Milano, ultima Cagliari


Da La Provincia Quotidiano del 7 giugno 2010

di cesidio vano
Prima Milano, ultima Cagliari.
Nella ricca città meneghina le famiglie spendono meno ed hanno servizi pubblici più efficienti. E’ quanto ha stabilito uno studio commissionato dal ministero dello Sviluppo economico che ha esaminato 14 città capoluogo in varie regioni d’Italia. L’indagine è stata resa nota dal quotidiano Italia Oggi.
A passarsela peggio, come anticipato, sono le famiglie residenti a Cagliari. Se a Milano si stima una spesa annua per ogni nucleo familiare pari a 2.754 euro a Cagliari ne servono 3.564 di euro. E questo, se non si tiene conto dell’incidenza delle imposte e tasse locali (essenzialmente Ici e addizionali Irpef). Aggiungendo il peso della tassazione locale, infatti, il costo della vita nel capoluogo lombardo sale a 3,165 euro, mentre nella città sarda schizza a ben 4.140 euro.
Tra i due capoluoghi si collocano i valori degli altri centri presi in esame (Torino, Genova, Venezia, Trieste, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Messima, Catania e Palermo).
Oltre a Cagliari, si vive “male” anche a Genova e Palermo; mentre a Venezia e Bari le famiglie riescono a sfangarla con meno spese.
La ricerca ha preso a riferimento una famiglia tipo composta da due adulti e un figlio a carico. Sotto esame sono finiti i costi per usufruire di servizi pubblici essenziali, come trasporti locali, assistenza sanitaria di prossimità, asili nido, raccolta rifiuti, fornitura di gas, elettricità e acqua.
La media nazionale del costo per le famiglie, non tenendo conto delle imposte locali che, ovviamente, variano da città a città, è di 2.981 euro. Lo studio del dicastero, inoltre, ha incrociato i dati relativi ai costi per i servizi pubblici detti con altri indicatori relativi alla loro efficienza ed ha tentato di valutare il rapporto esistente tra pressi sostenuti e servizi ricevuti. Così si è scoperto che una famiglia tipo che vive a Milano paga l’8% in meno rispetto al costo medio nazionale, mentre per chi vive a Cagliari si registra un aggravio delle spese pari al 20%. A Roma la vita per i nuclei familiari è più bassa di un 1% circa, mentre a Firenze o a Palermo sale di circa il 5%. Se si continua ad osservare i dati tra le due città che aprono e chiudono questa classifica si conclude facilmente, come detto all’inizio, che una famiglia che vive a Milano spende mediamente 975 euro all’anno in meno rispetto ad una che vive a Cagliari. Nel 2009, rispetto all’anno precedente, le cose sono un po’ migliorate grazie alla diminuzione delle tariffe energetiche, ma nonostante ciò la spesa a cui ogni nucleo familiare tipo ha dovuto far fronte nel 2009 è stata superiore a quella calcolata per il 2007.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...