Bambinello di Gallinaro. Samuele scomunica papa Francesco: “La vera setta è quella di Bergoglio”


Da La Provincia Quotidiano del 7 giugno 2016

di Cesidio Vano
«La Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, già istituita per volere di Dio Padre Onnipotente e animata dallo Spirito Santo, ora sorge per manifestare la veridicità e l’intramontabilità degli insegnamenti cristiani autentici, che in Cristo Nostro Signore e in Maria Santissima sono e sempre saranno, contro la recente presa di posizione assunta, con arroganza e fuori tempo, dall’Istituzione guidata da Jorge Mario Bergoglio, che prima era e che ora non è più».

Samuele scomunica il Papa
Con un comunicato apparso nella tarda serata di domenica sul sito ufficiale nuovagerusalemme.it, (qui il testo integrale) il movimento religioso legato al culto del Bambinello di Gallinaro e guidato da Samuele Morcia reagisce alla scomunica latae sententiae emessa dal Vaticano (leggi qui) a carico di chi aderisce al ‘credo’ propugnato dalla Nuova Gerusalemme e ritenuto scismatico.
La nuova Chiesa di Gallinaro ‘scomunica’ a sua volta la Chiesa di Roma e rivendica di essere l’unica vera interprete della voce di Cristo e dei suoi autentici insegnamenti.

Verso la fine del mondo
«Gesù Cristo Nostro Signore – scrivono da Gallinaro – aveva preannunciato i tempi duri e difficili che la cristianità autentica avrebbe dovuto affrontare negli ultimi tempi. Ora gli ultimi tempi sono. Tutto ciò che era stato annunciato si sta compiendo e si sta attuando».

I peccati di Bergoglio
Alla Chiesa di Roma, che nel lungo documento viene sempre indicata come “l’Istituzione guidata da Jorge Mario Bergoglio”, i seguaci di Samuele Morcia imputano gravi devianze: le recenti aperture su temi come la comunione ai divorziati, allo stesso divorzio e a forme di unione di fatto; alla difesa ritenuta scarsa e non incisiva della vita dei cristiani e il diritto alla vita di ogni uomo; alle aperture ecumeniche operate dal Papa a cui si contesta di porre sullo stesso livello le varie religioni, così negando Cristo come unica via di salvezza. Un paragrafo, molto duro con la Chiesa di Roma, è dedicato agli scandali legati alla pedofilia.

Una Chiesa senza Dio
«La vera Legge di Dio è calpestata e sovvertita nei principi fondamentali – scrivono dalla Chiesa di Gallinaro –. Lo Spirito Santo non può dimorare più nella casa che nel frattempo, ora come allora, è divenuta deserta, covo di vipere, dove ci si preoccupa di pulire l’esterno del bicchiere che all’interno è però colmo di ogni tipo di abominio e perversione. Il Padre, ora come allora, si riprende con vigore ciò che Gli appartiene per donarlo a chi, animato da sentimenti veri e santi, vive per difendere Cristo Signore, Via, Verità e Vita; e far trionfare il Cuore Immacolato di Maria, Buona e Tenera Madre, Madre Chiesa.
Il Padre non può permettere più che la Sua Vigna sia calpestata e abbandonata da coloro che, inizialmente chiamati ad amministrare la Vigna con santità, sono sempre più preda di passioni immonde ed impure, di coloro che si servono del Nome di Dio per coltivare interessi personali, a danno degli innocenti e del popolo a cui viene fatto credere, con arroganza e cattiveria assoluta, nonostante la sbandierata e ingannevole umana misericordia, di essere i depositari della verità.
Chi nega Gesù Cristo, Verità Assoluta, Bene Assoluto e non relativo; chi non crede in un Dio Cattolico; chi ritiene che tutti, al di là dell’appartenenza religiosa, sono parimenti figli di Dio; chi ritiene che l’Alleanza con il popolo ebraico non sia mai stata revocata; chi professa tutto ciò e molto altro, è già stato scomunicato dal Padre e, di conseguenza, non è più in comunione con lo Spirito del Padre. E senza la presenza dello Spirito Santo non si può impartire con validità alcun sacramento o celebrare con validità il rinnovamento del Sacrificio di Cristo».

La nuova Chiesa di Gallinaro
Per tutto ciò è nata la Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme. Il sito ufficiale spiega: «Dio Padre Onnipotente non poteva lasciare orfani i Suoi figli. Per questo il Padre ha voluto rifondare la Sua Chiesa, nella Terra in cui già nel 1947 aveva inviato Suo Figlio, nelle sembianze di Bambino, per preparare l’umanità ad accogliere il Suo Piano di Amore e di Redenzione, Cristiano e Universale, che si fonda solo e soltanto sull’Amore a Cristo, unica Pietra, unico Tesoro, Unico e Sommo Bene, Assoluto. Così, mentre ora Bergoglio e i suoi ministri barattano e svendono Cristo per dar vita ad una nuova religione mondiale, che non si fonda sugli insegnamenti di Cristo Gesù».

“La vera setta è la Chiesa di Bergoglio”
La polemica è innescata dal richiamo fatto da papa Francesco alle parole che i farisei rivolgevano a Gesù, accusato di essere il capo di una setta che allontanava i veri credenti da Dio.
«Gesù con la Sua Parola di Verità voleva smascherare e tagliare l’ipocrisia dei sacerdoti – dicono –, che si servivano del popolo per alimentare i propri interessi personali, per coltivare le proprie passioni impure, trascurando i veri bisogni del popolo, trascurando la cura della Vigna del Padre, uccidendo i profeti che il Padre inviava loro per smascherare il loro peccato. Dal cuore dei ministri di quel tempio usciva un puzzo di morte. Ora, come allora, la storia si ripete. Chi ha il cuore chiuso all’Amore del Padre accusa di essere “setta”, di portare la divisione, chi in realtà vuole portare a compimento la volontà del Padre. Nuovamente i vignaioli infedeli e impuri, animati da uno spirito immondo, vorrebbero uccidere, alzando la voce, chi appartiene al Padre. Mai gli inferi prevarranno sulla Chiesa di Cristo!».

Dossier Gesù Bambino di Gallinaro – Tutti gli articoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...