Bilanci comunali messi a dieta forzata


Da La Provincia Quotidiano dell’8 giugno 2010

di cesidio vano
Bilanci comunali messi a dieta forzata. La manovra finanziaria predisposta dal Governo prevede, infatti, che anche ogni singolo comune faccia la sua parte e che contribuisca a tagliare entro il 2012 quattro miliardi di spese: 1,5 nel 2011 e 2,5 nell’anno successivo. Il patto di stabilità per il prossimo anno è ancora più impegnativo per i municipi ed anche “blindato”, dato che i trasferimenti dallo Stato ai comuni saranno “sforbiciati” della stessa percentuale per la quale si richiede il taglio alle spese. Insomma, quei soldi da risparmiare i comuni non li vedranno proprio quindi devono organizzare bene i loro bilanci. Secondo una stima della Corte dei conti, circa il 50% dei comuni rischia non non farcela a rispettare il patto, esponendosi così ad ulteriori tagli negli anni successivi. Una deroga è stata fatta per i pagamenti, proprio per consentire ai comuni di saldare le fatture di qualche stato di avanzamento delle opere pubbliche in corso ed evitare di bloccare il tutto. Preoccupazione c’è da parte dell’associazione dei comuni e della conferenza delle regioni. La protesta monta perché lo stato taglia i trasferimenti e sono poi gli enti locali a dover vedere come fare per far quadrare i bilanci: il rischio è che a rimetterci siano i cittadini con tagli ai servizi erogati o con l’aumento delle imposte locali. La vera sfida per i comuni, però, è quella di mettere mano e tagliare davvero gli sprechi, che ci sono ancora e che non mancano mai (nel costo dei servizi che gli enti acquistano, nella gestione del personale e nelle società e aziende di cui fanno parte).
Ieri, il Sole 24 Ore ha anche fornito nel dettaglio il dato dei tagli imposti a vari capoluoghi italiani. Non c’erano quelli di Frosinone, poiché non forniti. In tabella proponiamo le cinque città su cui è più pesante la mannaia della manovra e le cinque in cui è più leggera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...