Sanità – De Angelis (Pd): «Questo non è il nostro piano!»


Da La Provincia Quotidiano del 5 novembre 2010

La verità di Pallone sul piano sanitario regionale del Lazio non piace e non smuove dalla propria posizione il centrosinistra.
L’europarlamentare e vice coordinatore regionale del Pdl, Alfredo Pallone, ha fatto notare nei giorni scorsi che il piano varato dalla Polverini, e tanto criticato dall’opposizione, è essenzialmente lo stesso piano che ha messo a punto il commissario Guzzanti all’epoca di Marrazzo-Montino, migliorato solo in minima parte (piano delle rete ospedaliera) dalla Polverini così come richiesto dal Governo.
«Se con queste dichiarazioni – ha detto l’onorevole Francesco De Angelis, parlamentare europeo del Pd – l’on. Pallone pensa di poter buttare fumo negli occhi nei cittadini e togliere dalle responsabilità il centro destra sul disastroso piano sanitario, è completamente fuori strada. Nel piano sanitario proposto dal centrosinistra non vi era una diminuzione di posti letto, ma soprattutto era presente il riconoscimento del Dea di II Livello nel nuovo Ospedale di Frosinone, che garantiva un polo di eccellenza e di alta specializzazione al nostro territorio. Invece, nel piano della Polverini vengono chiusi 7 ospedali, cancellati 327 posti letto ed alcuni servizi preziosi, come la riabilitazione e la lungodegenza e del Dea di II livello non c’è più traccia! Questa non è riorganizzazione sanitaria, questa è una mannaia che distrugge la sanità provinciale e costringe i cittadini di questo territorio a recarsi fuori dalla nostra provincia per l’assistenza sanitaria. Addirittura – dice De Angelis -, l’on. Pallone riabilita la Giunta Storace, ma noi non abbiamo dimenticato i disastri che quella Giunta ha prodotto, con un deficit sanitario fuori controllo, venuto all’attenzione di tutte le cronache nazionali! Ed è sconcertante vedere che l’on. Pallone, così come tutto il centrodestra provinciale china la testa verso il potere romano e assiste in silenzio a queste scelte che penalizzano la nostra provincia, cercando anche di far ricadere le responsabilità sugli altri. Se posso dare un consiglio all’on. Pallone – conclude l’esponente del Pd -, invece di sprecare risorse e tempo nel tentativo disperato di difendere il piano sanità della Polverini, impieghi le proprie energie per difendere il nostro territorio, contrastando dall’interno questo piano sanitario scellerato».
Ieri, sul tema della sanità ed a margine della seduta del consiglio regionale ad hoc sul tema, è intervenuta anche la consigliera dell’Idv Anna Maria Tedeschi. «Nel Consiglio regionale sul piano ospedaliero, il Commissario Polverini aveva mostrato inizialmente un atteggiamento di apparente apertura, rivelatosi poi totalmente privo di sostanza nell’intervento finale, quando ha dichiarato di non essere disponibile a mettere in discussione neppure la nuova geografia sanitaria delle quattro macroaree. Una chiusura totale ripetutasi anche oggi – ha aggiunto -, nella Commissione Lavoro e politiche sociali, quando si è proceduto alla votazione per la scelta del testo di proposta di legge sui consultori familiari (vedi altro articolo in pagina).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...