Frosinone, arrivano i “dissuasori” della velocità


Da La Provincia Quotidiano del 25 settembre 2010

Il principio è quello del finto-vigile posto a lato della strada: lo vedi e il piede scappa sul freno per rallentare. Qua, però, l’idea è un po’ più sofisticata: delle colonnine ben colorate e ben visibili poste sul lato strada che potrebbero celare o meno un autovelox. Conviene rallentare per non rischiare multa e punti sulla patente. Gli speed-check sbarcano sulle strade (anzi a lato strada) di Frosinone. Il sistema che promette più sicurezza stradale ed un elevato effetto “dissuasivo” senza dover ricorrere ad un insostenibile incremento dell’azione “repressiva” (che tradotto vuol dire contravvenzioni per eccesso di velocità) sarà attivo per 30 giorni nel capoluogo. Una sperimentazione voluta dall’assessore alla Polizia municipale Maurizio Ciotoli e dallo stesso corpo dei vigili che ha come eloquente slogan – appunto – “Lo vedi, rallenti, vai sicuro”. La volontà dichiarata del Comune di Frosinone è quella di rendere più sicure le strade cittadine. Le vie interessate dalla sperimentazione sono sia quelle connesse al tessuto urbano densamente popolato, come nel caso di Corso Lazio, sia quelle che hanno un traffico veicolare intenso, come nel caso di via Armando Fabi. Strade che spesso dicono dal municipio «sono usate in modo dissennato come fossero mini circuiti in cui lanciare auto e moto a forte velocità». Così, l’amministrazione ha deciso di accettare la proposta della Sipa Srl di sistemare, a titolo completamente gratuito, dei “dissuasori di velocità Speed Check”.«Questo progetto pilota – ha detto l’assessore Ciotoli – vede Frosinone come una delle città campione essendo a detta della società Sipa una delle sedi ideali per ospitare gli apparecchi dissuasori». Ma cosa sono questi dissuasori? Li vedete nelle foto. Sono delle colonnine, molto visibili ed illuminate di notte, che ricordano i limiti orari imposti sulla strada e che possono rilevare elettronicamente la velocità se dotate di autovelox. Ma gli autovelox ci saranno? «Nella fase sperimentale non faremo multe» assicura l’assessore Ciotoli a cui la ditta fornitrici ha comunque spiegato che la sola presenza delle colonnine (anche senza autovelox)contribuisce – nel dubbio – a far moderare la velocità all’automobilista in transito.
Per “misurare” l’effetto che avrà sulla viabilità cittadina, sulla sicurezza stradale e, quindi, sul rispetto dei limiti di velocità, nei giorni scorsi – con apposite apparecchiature – è iniziata la stima del numero di auto in transito sulle due vie in esame e le velocità tenute. «Dai primi dati emerge una mole enorme di veicoli – ha detto l’assessore Ciotoli che in un’area urbana transitano anche, in alcuni casi, a 120 km/h». Un po’ troppo bisogna ammettere. Ora verranno posizionati i “dissuasori speed-check” e si valuterà quanto, in 30 giorni, riusciranno a influire sul comportamento degli automobilisti in termini di rispetto del limite della velocità. Il progetto prevede l’installazione di cinque dissuasori; un incontro formativo/informativo per il Corpo di Polizia Locale; una campagna di divulgazione del progetto (rivolta ai cittadini, ai media ed all’Amministrazione) ed il successivo monitoraggio dei risultati.
«I dati sul traffico di cui così entreremo in possesso – ha anche detto l’assessore – serviranno per poter richiedere l’accesso agli appositi fondi regionali per viabilità e sicurezza stradale. Il tutto a costo zero». Non è detto poi che, se la sperimentazione darà esiti positivi e convincenti per il comune, l’ente non decida di noleggiare o acquistare definitivamente le apparecchiature con o senza autovelox.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...